Grotta Giusti

Il purgatorio - grotta giusti
Il purgatorio – Grotta Giusti

Grotta Giusti è la grotta calda più grande d’Europa. (grotta termale monogenica con una piccolissima parte gravitazionale) .
La sua temperatura raggiunge nella parte più calda (chiamata inferno) i 34°C. con una umidità del 98%. Questo microclima è utilizzato a scopi curativi fin dal secolo scorso quando fu scoperta (1849) la Speleoterapia.

Questo microclima si verifica per la presenza del più grande lago sotterraneo d’Europa di acqua calda: il cosiddetto lago del Limbo e di altri laghetti minori.
E’ da questo lago sotterraneo che si dipartono le immersioni nella faglia sommersa di Grotta Giusti. Questo il modo corretto di visitare Grotta Giusti, di fare turismo speleologico.

Perché l’elemento vitale di Grotta Giusti è l’acqua.

Parte del lago del Limbo - grotta giusti
Parte del lago del Limbo

Infatti l’acqua, che arriva calda e gassificata (CO2) da notevoli profondità nella faglia di Grotta Giusti, ricopre continuamente le pareti della faglia di un rivestimento più o meno sottile di cristalli di carbonato di calcio, magnesio e di altri minerali e la cesella in forme originalissime che non hanno niente a che vedere con le stalattiti e stalagmiti presenti nelle normali grotte (concrezionamenti).

Lo sviluppo di Grotta Giusti è essenzialmente verticale e quindi sommerso ed è in questa parte sommersa (immersione) che è possibile ammirare questo preziosissimo e unico gioiello della natura.

LA SPELEOTERAPIA

Le proprietà del particolare microclima di Grotta Giusti, vengono proficuamente utilizzate per terapie reumatiche, disfunzioni del metabolismo, flebopatie, affezioni dermatologiche e stati ipertensivi dovuti a stess. “La naturale azione disintossicante del trattamento stimola attraverso la sudorazione i processi metabolici e i meccanismi del ricambio”.
Innumerevoli sono i personaggi di ieri e di oggi che hanno beneficiato dei vapori di Grotta Giusti a cominciare dall’immancabile Giuseppe Garibaldi nel 1867 e Giuseppe Verdi che la definì l'”ottava meraviglia del mondo”. unica

“Fondamentale importanza ai fini delle caratteristiche diaforetiche della Grotta Giusti riveste la temperatura dell’acqua; infatti data la particolare strutturazione dell’ambiente semichiuso della grotta e data la continua evaporazione dalla vasta superficie dell’acqua stessa, la temperatura tra la massa idrica e l’aria sovrastante tende all’equilibrio termico e in realtà negli ambienti più interni della grotta si trova appunto un calore che si aggira sui 34°C”
(La Grotta Giusti di Monsummano. Cenni Storici, dati fisici e sperimentali, indicazioni mediche a cura dei Servizi Scientifici dello stabilimento termale Grotta Giusti)

Concrezionamenti - grotta giusti
Concrezionamenti – Grotta Giusti

Le proprietà del particolare microclima della grotta, vengono proficuamente utilizzate per terapie reumatiche, disfunzioni del metabolismo, flebopatie, affezioni dermatologiche e stati ipertensivi dovuti a stess. “La naturale azione disintossicante del trattamento stimola attraverso la sudorazione i processi metabolici e i meccanismi del ricambio”.
Innumerevoli sono i personaggi di ieri e di oggi che hanno beneficiato dei vapori di Grotta Giusti a cominciare dall’immancabile Giuseppe Garibaldi nel 1867 e Giuseppe Verdi che la definì l'”ottava meraviglia del mondo”.[sg_popup id=2]